“Dall’abbazia di San Pastore a Contigliano le campane suonano a morto; oggi dalle parole della quinta colonna del Pd Matteo Orfini scopriamo che il Governo è affetto dal virus della subalternità. Una debolezza che sa di atteggiamento riverenziale nel confronti dell’M5s da parte di quasi tutta la sinistra che non assicura stabilità alla tenuta dell’esecutivo e alla durata della legislatura. Bisogna riconoscere il mea culpa ma basterebbe un po’ di coerenza in politica per non esporsi a strani esperimenti che non portano mai a nulla. Mentre il Pd è in preda ai deliri, noi del centrodestra siamo impegnati per arrivare all’appuntamento delle amministrative con ciò che serve ai cittadini: idee, programmi, soluzioni ai problemi. Sono queste le priorità che chiedono gli italiani: alla sinistra lasciamo l’autocritica per sentirsi meno in colpa di tenersi la poltrona”. Così Daniela Santanché (Fdi).

Comments

comments