“Credo sia necessario audire in commissione Giustizia al Senato i cosiddetti capi corrente della magistratura e fare così chiarezza sul pantano che sta uscendo in questi giorni sui giornali. E’ palese dalle intercettazioni che leggiamo sui quotidiani da ormai due settimane che non esista in Italia una magistratura indipendente ma che il rischio che essa venga utilizzata impropriamente come arma di distrazione del nemico politico e’ più che una ipotesi. E non bastano gli sms di scuse postume. Gli italiani hanno il diritto di scegliere liberamente chi deve rappresentarli in Parlamento. Abbiamo già vissuto l’epoca degli avvisi di garanzia ad orologeria.” Lo dichiara la Senatrice Daniela Santanchè (Fratelli d’Italia). 

Comments

comments