“Fabio Fazio non tradisce la radice del suo cognome e si conferma Fazio-so. Ospitare, addirittura con tutti gli onori, chi come Carola Rackete che si rese protagonista dello speronamento dei una motovedetta della Guardia di Finanza, è un’offesa per il Servizio Pubblico ma anche per le nostre Forze dell’Ordine che quotidianamente a rischio della propria vita garantiscono la sicurezza di tutti gli italiani. Una puntata che, oltre a Rackete, vede ospiti altri esponenti e portavoce pro-immigrazione illegale, in spregio a qualsiasi principio d’informazione e di pluralismo. E meno male che questa doveva essere una Rai sovranista. Perciò, ho presentato un’interrogazione all’amministratore delegato e al direttore generale per sapere se la Rai fosse al corrente di un tale invito, se siano stati sostenuti dei costi e soprattutto se si ritiene compatibile con la mission del Servizio Pubblico ospitare chi ha dimostrato di non avere rispetto della legge italiane e delle stesse Forze dell’Ordine”. Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Vigilanza Rai, senatrice Daniela Santanchè.

Comments

comments