“Il Premier Conte, si è reso conto che nella sua Maggioranza ci sono più litigi che coesioni. Ora chiede alla destra un “patto”, lo chiede non per il bene del Paese, ma per salvarsi la poltrona, decanta di aver fatto interventi significativi con il “nuovo” Decreto Rilancio, ma dovrebbe spiegare a tutti gli Italiani dove sono questi “interventi significativi” che lasceranno un’ importante eredità?? Inoltre auspica un Paese più equo e solidale. Detto da lui sembra una barzelletta, visto che ha preferito regolarizzare 600mila migranti che velocizzare la liquidità promessa a migliaia di Italiani. Però su una cosa mi trova d’accordo, sull’eredità che lascerà questo Governo…sì lascerà un segno importante: la distruzione di migliaia di imprenditori, commercianti, piccoli artigiani, lavoratori dipendenti e mi fermo perché la lista sarebbe infinita. Gli Italiani non si possono accontentare delle briciole, meritano rispetto.” Lo dichiara la Senatrice Daniela Santanchè (Fratelli d’Italia).

Comments

comments