Museo Egizio: Grasso sconcertante e fazioso. Silenzio sui cori vergognosi al corteo antirazzista di Macerata contro i martiri delle foibe, nessuna presa di distanza sulle parole degli esponenti toscani di LeU per i quali è giusto vietare ad una forza politica rappresentata in Parlamento di fare campagna elettorale, scena muta sul brigadiere aggredito selvaggiamente dai centri sociali a Piacenza.

Sono giorni che attendiamo dalla seconda carica dello Stato, Pietro Grasso, una parola netta e chiara su tutto questo, ma per lui le priorità sono altre: difendere il direttore del Museo Egizio e intervenire in una polemica totalmente inventata dalla sinistra contro Fratelli d’Italia.

La faziosità di Grasso e le parole contro Giorgia Meloni sono sconcertanti e indegne per chi ricopre una carica istituzionale così importante.

Comments

comments